Depurarsi per le feste

Considerando le festività che stanno per arrivare, tutti noi ci prepariamo a grandi pranzi o cene o…entrambi!!

Ecco alcuni consigli o alcuni rimedi naturali che possono venirci in contro per evitare di sentirci troppo gonfi o appesantiti.

Poche mosse per depurarsi

1- Bere molta acqua

2- Mangiare verdure, ricche di vitamine e fibre, favorisce l’eliminazione di scorie

3- Evitare cibi confezionati, alimenti fritti, insaccati, bevande che contengono zucchero o alimenti ricchi di sale

4- Fare attività fisica regolare

5- Non dimenticare di riposare

Concetto di depurativo

Le sostanze depurative sono quei prodotti in grado di supportare la capacità dell’organismo e di eliminare sostanze tossiche.

Molte sostanze estranee al nostro organismo riusciamo ad eliminarle grazie alla principale attività di detossificazione/trasformazione svolta dal fegato, queste sono poi eliminate attraverso i reni o l’intestino in base alle loro caratteristiche di solubilità. Quindi, l’idea di supportare l’attività di detossificazione epatica e renale appare molto sensata.

Principali piante ad azione depurativa

CARCIOFO: a scopo medicinale si utilizzano le foglie; è una pianta “amara”: quando le sostanze amare entrano in contatto con appositi recettori (recettori dell’amaro) presenti sulla lingua stimolano un aumento sia delle secrezioni digestive sia della motilita? intestinale quindi attivano la digestione. In caso di disturbi digestivi, quali digestione lenta, pesante, andrebbero assunti prima dei pasti, circa 15-30 minuti.

BARDANA: la bardana è una pianta depurativa, diuretica blanda, lassativa blanda.

CURCUMA: utilizzata fin dall’antichità per problemi digestivi perché stimolando la secrezione biliare favorisce la digestione dei grassi. A livello epatico esercita una azione protettiva contro tossine e radicali liberi.

CARDO MARIANO: utilizzato per sostenere le funzioni depurative dell’organismo grazie al suo componente principale, la silimarina dotata di tre attività diverse: stabilizza le membrane cellulari delle cellule epatiche rendendo piu? difficile l’assorbimento delle sostanze tossiche, ha attivita? protettiva nei confronti dei radicali liberi ed infine favorisce la rigenerazione delle cellule epatiche.

ALOE VERA: ha molte qualità, in primis quella depurativa, favorendo la funzionalità intestinale, depurando a fondo l’organismo, il fegato e la pelle. Se combiniamo l’assunzione del succo di aloe vera con una dieta leggera e ricca di vitamine, fibre e sali minerali, riusciremo in poco tempo a purificare il nostro corpo in modo davvero efficace.

Il nostro consiglio per depurarsi:

Le tisane! In inverno non sono utili soltanto per scaldarsi, ma hanno importanti proprietà depurative e disintossicanti e sono facilissime da preparare.

Si possono mixare le piante ad azione depurativa sopra citate fra loro e in aggiunta è possibile completare la loro azione con l’utilizzo di piante ad azione drenante come tarassaco e orthosiphon oppure vite rossa e rooibos con azione antiossidante!

Bisogna sentirsi bene dentro, per essere belli fuori!

Dott.ssa B. Matteoli

Sitografia:

http://www.conoscerelepiantemedicinali.it/

https://www.solgar.it/

I Bambini e la febbre – Parte I

Cosa è la febbre?

La febbre è un meccanismo fisiologico di autodifesa dell’organismo contro l’attacco di virus e batteri. L’innalzamento della temperatura corporea inibisce la moltiplicazione dei microrganismi patogeni e rende più efficiente l’azione del sistema immunitario, comunque sia, la febbre viene interpretata come segnale di pericolo per la salute del bambino.

La febbre è un fenomeno estremamente frequente nei bambini, soprattutto nei mesi invernali. Dobbiamo ricordarci che la febbre non è una malattia ma il sintomo di possibili patologie diverse che vanno identificate e poi curate. Le cause che possono scatenare un attacco febbrile sono variabili: faringiti, tonsilliti, otiti, tracheiti ma anche raffreddore e virus influenzali e parainfluenzali, oppure malattie esantematiche come il morbillo, la varicella o la rosolia.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità indica come temperatura “normale” quella che è compresa in un intervallo tra 36,5°C e 37,5°C. Un bambino ha la febbre quando la temperatura corporea supera i 37,5°C.

Come si manifesta la febbre?

La febbre si manifesta in 3 fasi: fase prodromica (ascesa), fase del fastigio (acme febbrile), fase di defervescenza.

1 – Fase prodromica: è il momento in cui il corpo inizia a produrre mediatori pro-infiammatori in risposta ad una infezione. I mediatori arrivano all’Ipotalamo (una parte specifica del nostro cervello che regola tra le tante funzioni anche la temperatura corporea) che stimola l’innalzamento della temperatura con relativi sintomi caratteristici: brividi, sensazione di freddo, tremore, malessere generale.

2 – Acme febbrile: in questa fase la febbre è conclamata e permane o in maniera costante o subendo qualche piccola oscillazione durante l’arco della giornata ( in linea generale aumenta nel tardo pomeriggio). Il bambino al tatto è caldo, la cute è arrossata, possono esserci dolori muscolari e/o mal di testa. Il bambino può apparire letargico o poco reattivo agli stimoli e avere poco appetito. Nel bambino spesso la febbre può associarsi a ingrossamento dei linfonodi: è un fenomeno normale e normalmente regredisce dopo qualche settimana. In alcuni bambini tra i 6 mesi e i 5 anni di vita le oscillazioni repentine della temperatura possono causare convulsioni: il bambino ha bruschi movimenti involontari soprattutto alle gambe oppure ha forte rigidità muscolare transitoria con perdita di conoscenza. Pur essendo una manifestazione allarmante, le convulsioni febbrili sono generalmente un fenomeno benigno che scompare con la crescita e non mette in pericolo il bambino. Resta comunque importante segnalare al pediatra sia il prolungarsi dell’ingrossamento dei linfonodi se dovesse superare le 4 settimane sia l’insorgenza delle convulsioni per poter eseguire accertamenti diagnostici in ogni specifico caso.

3 – Fase di defervescenza: il bambino ha caldo e suda. La febbre si riduce progressivamente fino a tornare alla temperatura normale.

Ricordate sempre che la febbre non è una malattia, ma un sintomo!


Dott.ssa A. Sinigaglia

Mese della poltrona relax

NOVEMBRE: Mese della Poltrona Relax

A novembre alla Farmacia Comunale Le Melorie potrete visionare e toccare con mano la qualità delle nostre Poltrone Relax della ditta Poltrone Sofia.

Per richiedere qualsiasi informazione aggiuntiva potete contattarci telefonicamente al 0587 731777 o inviarci una mail.

Ti aspettiamo a Ponsacco, alla Farmacia Comunale Le Melorie:

Convenzione abbonati CTT-Nord

Hai l’abbonamento Ctt Nord? Ottieni sconti nelle farmacie comunali gestite da Farmavaldera.

Al cittadino in possesso dell’abbonamento all’autobus sarà sufficiente recarsi in una delle 3 farmacie comunali a Capannoli, Ponsacco e Santa Maria a Monte, presentare l’abbonamento e richiedere la carta fedeltà per usufruire degli sconti dedicati.

A partire dal metà ottobre l’abbonamento al trasporto pubblico varrà di più: i possessori di abbonamento all’autobus potranno usufruire di sconti dal 10 al 20% sui prodotti parafarmaceutici che non siano già soggetti a sconti o vendite promozionali . Al cittadino in possesso dell’abbonamento all’autobus sarà sufficiente recarsi in una delle 3 farmacie comunali in località Le Melorie, Ponticelli e Santo Pietro B.re, presentare l’abbonamento e richiedere la carta fedeltà. In seguito basterà recarsi in una delle 3 farmacie comunali e presentare la carta fedeltà per usufruire dello sconto riservato. Se l’abbonato è un minorenne la card verrà intestata a un genitore che potrà utilizzarla per gli acquisti necessari alla famiglia.

Il presidente del cda di Farmavaldera Simone Chiaverini dichiara: “abbiamo accolto con assoluto favore la proposta di CTT di stipulare una convenzione in favore dei possessori di abbonamento al servizio di trasporto autobus, già attiva in altre provincie della Toscana sulle quali CTT opera. L’iniziativa, attraverso una sinergia tra due aziende pubbliche, entrambe partecipate dai Comuni di Capannoli, Ponsacco e Santa Maria a Monte che operano sul territorio, mira a incentivare il trasporto pubblico a beneficio dell’ambiente e contestualmente ha l’obiettivo di accrescere le opportunità ed i servizi delle nostre farmacie comunali e di agevolare, anche in termini economici, le esigenze dei nostri cittadini. I punti accumulati con gli acquisti nelle nostre farmacie potranno a loro volta essere utilizzati sotto forma di buoni spesa da scalare dal pagamento di nidi, mensa e trasporto scolastico o sull’acquisto di altri prodotti”.

Il Presidente di CTT Nord Andrea Zavanella dichiara: “CTT Nord ha da tempo attivato simili collaborazioni anche con le Farmacie Comunali di Pisa, Pontedera, Livorno, Lucca, Versilia e Carrara; quindi siamo ben lieti di allargare i nostri rapporti coinvolgendo Farmavaldera.

L’Azienda – continua Zavanella – intende allargare le collaborazioni con le realtà locali con l’obiettivo di incrementare l’uso dell’autobus quale mezzo utile per un risparmio economico ed energetico e quindi di rispetto dell’ambiente, una circolazione più sicura ed uno dei modi più preziosi di socializzazione.

La CTT Nord si impegnerà a comunicare l’opportunità ai suoi clienti attraverso avvisi all’utenza in distribuzione presso le biglietterie, nelle scuole, sul sito internet, twitter, newsletter, facebook e a pubblicizzare la convenzione in tutte le iniziative che l’Azienda metterà in campo”.

Campagna prevenzione osteoporosi

Farmavaldera promuove nel mese di Ottobre 2019 la Campagna di Prevenzione Osteoporosi durante la quale sarà possibile prenotare gratuitamente una Ultrasuonometria Calcaneare.

Prenota subito:

16 OTTOBRE – Farmacia Comunale Le Melorie 0587 731777

24 OTTOBRE – Farmacia Comunale Santo Pietro B.re 0587609845

30 OTTOBRE – Farmacia Comunale Ponticelli 0587706416

Per qualsiasi ulteriore informazione non esitare a contattarci o leggi l’informativa.

Hi, How Can We Help You?
× Come possiamo aiutarti?